AREA I – Formazione

Corsi di Formazione per personale C.R.I.Formazione

Periodicamente vengono organizzati corsi di formazione volti ad acquisire la qualifica di Soccorritore-Esecutore operante nei servizi di emergenza-urgenza e/o di Operatore di Trasporto Sanitario. Tali corsi sono strutturati in ottemperanza alle normative regionali vigenti sotto la vigilanza del CeFRA (Centro di Formazione Riconosciuto o Accreditato), CRI Provinciale e Regionale. Al termine del corso la qualifica sarà rilasciata dopo superamento di un esame regionale svolto in accordo con la locale AAT 118.

Corsi di Formazione alla popolazione

All’interno del suo programma di formazione e mediante l’ausilio di specifiche figure appositamente formate, il Comitato Locale, offre diverse tipologie di corsi “brevi” rivolti alla popolazione con lo scopo di diffondere la cultura del soccorso e dell’assistenza sanitaria ai cittadini.

Corsi di primo soccorso

Si tratta di corsi rivolti alla popolazione finalizzati ad avvicinare alla cultura del primo soccorso e infondere nozioni di soccorso base.

Diffusione del BLS-D

Ampio riscontro trova l’attività svolta da Croce Rossa nella diffusione dell’insegnamento della defibrillazione precoce sul territorio (Progetto PAD) in accordo con la recente normativa regionale. I Comitati Locali di Croce Rossa offrono inoltre supporto a colori i quali (privati o aziende) decidessero di dotarsi di apparecchiature atte alle manovre di defibrillazione laica, dando assistenza non solo nella formazione ma anche nella gestione dei progetti stessi.

Progetto Manovre Disostruzione Pediatriche

Disostruzione Vie PediatricheOgni anno in Italia circa 50 famiglie sono colpite da una tragedia: la morte di un bambino per soffocamento da corpo estraneo. Questi bambini perdono la vita per il corpo estraneo che hanno ingerito accidentalmente ma, soprattutto, perché chi li assiste nei primi drammatici momenti non conosce le manovre di disostruzione.

Il non sapere genera errori: prendere per i piedi un bambino che è ostruito, o peggio ancora mettere le dita in bocca, sono le prime due cose che vengono fatte dal soccorritore occasionale non preparato e che di solito cagionano la morte del bambino.

Nella maggior parte dei casi i famigliari (genitori, nonni, zii, ecc.) e le figure che lavorano a stretto contatto con i bambini (insegnanti, personale scolastico, educatori, baby sitter, ecc.) non saprebbero come intervenire qualora ad un bambino si verificasse un episodio di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.Locandina MSP

Molteplici casi di cronaca riguardanti tragiche morti di bambini testimoniano il fatto che, se le persone che si trovavano accanto ai bambini negli istanti successivi all’ostruzione avessero saputo mettere in atto le semplici manovre di disostruzione, probabilmente molti di essi si sarebbero potuti salvare.

Numerose sono infatti le lettere di mamme e papà che, dopo aver partecipato a lezioni e corsi, sono riusciti a salvare il loro figlio perché hanno saputo cosa fare salvandogli la vita.

Croce Rossa organizza sul territorio due tipologie di evento.

  1. Lezione Informativa.

Ha lo scopo di promuovere la conoscenza delle manovre di disostruzione in età pediatrica, sensibilizzare sulla prevenzione degli incidenti e sul sonno sicuro dei bambini.

  1. Corso operatore laico.

Ha l’obiettivo di addestrare personale laico alle manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica. Viene rilasciato a ciascun partecipante materiale informativo e, qualora l’esito delle verifiche in itinere sia positivo, un “attestato di partecipazione certificativo-operatore laico”.